Abbonati

Social Media Management

L’attività di gestione di profili, pagine e campagne sui social network si sviluppa sempre attraverso le stesse fasi a prescindere dal social network preso in esame. Saranno poi i contenuti e gli obiettivi, ad essere differenti a seconda che si stia considerando Facebook o Twitter, Instagram, Youtube etc

La prima fase è quella della definizione degli obiettivi da raggiungere che in linea di principio possono essere  semplificati in:

  • Creare una community intorno ad un prodotto/servizio/evento
  • Fidelizzare una community già esistente.
  • Rendere virali una serie di contenuti a partire dalla community della pagina.

Una volta definiti gli obiettivi si passa a stendere il miglior piano editoriale (un social va considerato come una propagine editoriale del brand che lo detiene) per la realizzazione degli stessi. A seconda degli obiettivi si potrà definire se sia meglio realizzare video storytelling, una serie di meme virali, articoli/redazionali, sondaggi, status, repost/endorsement di terzi soggetti etc.

Come per tutti i canali di comunicazione anche per i un social network per stendere un buon un piano editoriale  si passa attraverso una calendarizzazione dei contenuti che tenga conto sia della disponibilità, a istante zero, di una serie di contenuti già a disposizione del cliente (testi informativi, video corporate, blog aziendale, gallery fotografiche, rassegna stampa etc) sia di tutti quelli che andranno invece costruiti per dare vita alla community e favorire la condivisione, meccanismo chiave di tutto il social media marketing. In questo senso è necessario precisare che il successo di un social media è per l’80% imputabile ad una buona strategia di contenuti e ad un 20% alla reale gestione della pagina: sono i contenuti che si condividono, non chi li pubblica.

Realizzato il calendario delle attività si passerà a schedulare letteralmente i contenuti a seconda dei parametri impostati (un post al giorno o un posto ogni due giorni o due post ogni giorno, la mattina o il pomeriggio o la sera etc) e dei giorni della settimana (la rubrica del martedì, il video del mercoledì etc) oltre che a definire (e già programmare) i testi introduttivi, i link da inserire nel post, le foto di accompagnamento etc.

La gestione continuativa poi vedrà il social media manager gestire tutto l’engagement creato in termini di risposta ai commenti, risposta alle mail dirette, presenza sulla pagina (like ai commenti dei visitatori, repost da altri social etc) oltre che a fornire report dettagliati sugli insight della pagina così da tarare (e quindi ottimizzare) in corso d’opera gli sforzi necessari al conseguimento degli obiettivi.

A lato di qualsiasi campagna social è sempre bene prevedere un piccolo budget di advertising per aumentare la base fan e lanciare la pagina e la relativa community. L’advertising sarà gestito internamente e la sua attività consisterà nell’ottimizzare il budget scelto dal cliente per ottenere i migliori risultati in termini di visbilità, like sulla pagina, visite al sito, conversioni (nel caso, ad esempio, di un e-commerce).

Semplificando le principali attività che vengono svolte con l’erogazione del servizio di social media manager sono:

  • Brief con il cliente per individuazione obiettivi, definizione della strategia e analisi dei contenuti esistenti.
  • Stesura piano editoriale (il mood della pagina, le sue regole di ingaggio e una previsione di tempi etc).
  • Definizione tempi e costi per realizzazione contenuti extra ad hoc.
  • Scheduling e definizione del calendario.
  • Creazione pagina e preparazione advertising.
  • Gestione advertising
  • Gestione fattiva dell’account social.
  • Invio reportistica.

 

Un vero e proprio laboratorio di idee reso possibile dal "mood", dalle competenze del management di Inetika e da una struttura che fa della flessibilità il suo punto di forza